CORNEA E CHERATOCONO

Specialisti Dott.ri S. Zagari, M. Zagari

Il Cheratocono è la maggiore causa di trapianto di cornea in Italia e in Europa. È una patologia progressiva non infiammatoria che causa un notevole deterioramento della visione con lo sviluppo di astigmatismo irregolare e assottigliamento della cornea. Ad oggi, la diagnosi precoce gioca un ruolo primario nelle tempistiche di trattamento, anche grazie all’introduzione di metodiche mini-invasive in grado di arrestare la patologia. Grazie alle ultime innovazioni, infatti, è possibile combinare differenti approcci chirurgici e terapeutici.

Terapia mirata

LA DIAGNOSI

Mediante topografia corneale si analizza la cornea punto per punto, definendone le caratteristiche di curvatura e spessore. La patologia prevede differenti stadi ingravescenti ed è necessario praticare terapie adeguate a ogni specifica situazione.

Chirurgia mini-invasiva

TERAPIA

L’introduzione di nuove metodiche d’intervento e della chirurgia mini invasiva ha radicalmente modificato l’approccio al paziente. Ad oggi, il Cross Linking risulta essere il trattamento più idoneo soprattutto nelle fasi precoci della malattia.

Quando intervenire

IL TRAPIANTO

In casi di diagnosi tardiva è necessario ricorrere al trapianto di cornea che, attualmente, è meno invasivo poiché effettuato soltanto sugli strati corneali coinvolti. Il Centro effettua il trapianto di limbus con le più innovative tecnologie disponibili.