RETINOPATIA DIABETICA

È un’affezione della retina che colpisce i pazienti con diabete da oltre 8 anni. Essendo aumentata l’incidenza di diabete, di conseguenza è cresciuta anche l’incidenza di retinopatia diabetica. Essa può insorgere in qualsiasi forma di diabete ed è diagnosticabile mediante esame del fundus oculare e con individuazione dell’alterazione dei capillari retinici (microcircolo retinico). Fondamentale la diagnosi precoce per una corretta gestione della patologia che può causare la perdita permanente della capacità visiva.

Cause

FATTORI DI RISCHIO

Tra i principali: la durata della malattia. Il rischio di sviluppare la retinopatia diabetica, inoltre, è connesso anche al controllo metabolico del diabete e, quindi, allo stile di vita del paziente. Altri fattori determinanti: fumo, alcool, nefropatie e ipertensione arteriosa.

Sintomi

COME SI MANIFESTA

I sintomi si manifestano soltanto a uno stadio molto avanzato della retinopatia, con danni irreversibili. Il paziente in questi casi avverte un lento e progressivo abbassamento della vista con distorsione delle immagini o improvvisa perdita della visione monolaterale causata da estesa emorragia o da occlusione di un grosso vaso della retina.

Trattamento

COSA FARE

Anche in situazioni asintomatiche il paziente deve sottoporsi almeno ogni sei mesi a visite di controllo con esame del fondo oculare e test diagnostici anche più approfonditi, come fluorangiografia e OCT. Il trattamento Argon-Laser è oggi la terapia più efficace nelle forme ischemiche di retinopatia diabetica. Nelle fasi avanzate occorre intervenire chirurgicamente.